In viaggio

Viaggi da fare e da non fare secondo i clienti Monese

Come sfruttare al meglio i viaggi grazie a questi utili consigli per i tuoi acquisti

di Mathilde su 24 febbraio 2020
Viaggi da fare e da non fare secondo i clienti Monese

Che tu sia in viaggio per lavoro, per fare visita alla tua famiglia o scoprire nuovi posti, è facile cadere in trappole legate al denaro durante le vacanze e spendere più del previsto. Se non stai attento, potresti avere una spiacevole sorpresa al tuo ritorno a casa, quando avrai calcolato quanto hai effettivamente speso! Per evitarlo, abbiamo raccolto una lista di tutte le cose da fare e da non fare.


1. Non portare troppe cose

I viaggiatori di solito portano in vacanza più cose del necesssario. Tuttavia, bisognerebbe cercare di non farlo. Marina, Content & Community Manager suggerisce che anche in vacanza, "non dovresti comprare cose di cui non hai bisogno perché non avrai abbastanza spazio nel tuo bagaglio". Non solo questo suggerimento ti aiuta a risparmiare denaro, ma fa sì che tu non debba pagare il sovrapprezzo perché il tuo bagaglio supera il limite di peso nel viaggio di ritorno.

Per aiutarti a non acquistare troppo durante il tuo viaggio, un'ottima funzionalità che i clienti Monese amano è la panoramica delle spese. Aiuta molti di noi a tenere il controllo sulle nostre finanze, a sapere con precisione quando stiamo spendendo e dove vanno a finire i nostri soldi. "Posso controllare le mie uscite durante le vacanze ed evitare spiacevoli sorprese quando tornerò a casa", afferma Piia, il nostro Specialista dei Media.


2. Imposta una soglia di spesa

Prima di partire, ricorda sempre di dare un'occhiata ai limiti del tuo conto per essere sicuro di avere fondi necessari per tutte le tue spese. Imposta una soglia di spesa e atteniti ad essa più che puoi. Potresti anche scoprire che il tuo attuale piano Monese e i limiti del conto non sono sufficienti a coprire tutte le tue esigenze finanziarie durante le vacanze. In questo caso, Mathilde, Content&Community Manager offre una valida soluzione: "Puoi sempre aggiornare il tuo piano Monese e, se vuoi, eseguire il downgrade una volta tornato a casa". Quando aggiorni il tuo piano, non sei vincolato ad esso per più di un mese e puoi modificarlo facilmente in qualsiasi momento.


3. Non viaggiare con grandi somme di denaro contante

Non solo è pericoloso, ma ti farà anche risparmiare tempo nella logistica di tutto. Michael, Responsabile del settore Sviluppo del Mercato, afferma: "Se usi la tua carta per pagare, non optare mai per la conversione dinamica delle valute offerta presso i terminali ATM o POS all'estero: sono una fregatura! Paga sempre nella valuta locale (non con la tua), Monese si occuperà del cambio valuta estera con i suoi convenienti tassi di cambio."

Monica, Responsabile della Community concorda: "La mia carta Monese è utile quando vado in vacanza perché mi consente di evitare alti tassi di cambio", ha detto. "Siccome non sopporto gestire i contanti, uso la mia carta per pagare praticamente ovunque — negozi, ristoranti e musei".

Con la tua carta Monese ottieni tassi di cambio convenienti e prelievi bancomat in tutto il mondo gratuiti entro certi massimali. Questo è particolarmente utile nei Paesi in cui le commissioni sono decisamente significative. "La Germania è decisamente incentrata sui contanti e le commissioni per ogni prelievo bancomat sono pari ad almeno il 2-3%", afferma Solomiya, Data Scientist. "Il prelievo di contanti in loco senza commissioni, a un ottimo tasso di cambio, è estremamente conveniente per me che viaggio molto spesso" ha aggiunto Michael.


4. Tieni con te una carta di backup

Un altro buon suggerimento finanziario per i tuoi viaggi ci viene offerto da Piia, che ci ricorda di "portare con sé carte di backup in caso di emergenza". Se hai una carta Monese extra, puoi facilmente spostare denaro istantaneamente tra i tuoi conti. Puoi anche aggiungere denaro al tuo conto con carta di debito o bonifico bancario. "Avere la possibilità di aggiungere subito denaro al mio conto è rassicurante", aggiunge Solomiya. "Non devo versare una grande quantità di denaro tutto in una volta prima di viaggiare, quindi non è una cosa che genera stress".


5. Stai al sicuro

Se ti capita di smarrire la tua carta Monese mentre sei all'estero, ci sono alcune misure di sicurezza che dovresti prendere immediatamente. Innanzitutto, blocca la tua carta sull'app. In questo modo, se qualcuno tenta di utilizzare la tua carta, non sarà in grado di completare alcun acquisto. L'app ti informerà immediatamente anche su eventuali tentativi di transazione falliti. Marina ha detto "Mi piace bloccare la mia carta quando viaggio — mi sento più sicura".

Per maggiore sicurezza ed evitare frodi durante le vacanze, puoi anche utilizzare Apple Pay o Google Pay che garantiscono un modo rapido e sicuro di pagare. Entrambi sono accettati a livello globale e gli acquisti vengono effettuati con un semplice tocco del telefono presso qualsiasi fornitore, terminale di trasporto, negozio o hotel che accetta pagamenti contactless. "Pagare con il telefono è particolarmente rassicurante perché così non devo condividere i dettagli della mia carta fisica con nessun commerciante", ha commentato Solomiya.


Con questi consigli dei nostri esperti, sei pronto per il tuo prossimo viaggio. Non dimenticarti di condividere con noi eventuali scatti mentre sei in vacanza con la tua carta Monese. Invia le tue foto ai nostri Facebook, Twitter e Instagram utilizzando l'hashtag #MyMonese. Ci piacerebbe sapere come la tua carta Monese ti ha aiutato nei tuoi viaggi!


Mathilde Content & Community Manager
Share this article