Trucchi e suggerimenti

Discriminazione IBAN (sì, esiste una cosa del genere!)

Se il tuo IBAN con abilitazione SEPA viene rifiutato, ecco quello che dovresti fare

di Melissa su 02 marzo 2020
Discriminazione IBAN (sì, esiste una cosa del genere!)

Quando le persone pensano alla discriminazione, probabilmente pensano al trattamento pregiudizievole basato sulla razza, l'età o la nazionalità. Ma sapevi che esiste anche una discriminazione IBAN? Per quanto speriamo che tu non debba trovarti in questa situazione, vogliamo che la nostra community sia preparata a tutto. Vogliamo aiutarti a sapere cosa fare e i passi giusti da seguire in situazioni ingiuste come queste.

Ma cos'è esattamente la discriminazione IBAN?

La discriminazione IBAN si verifica quando un datore di lavoro, un commerciante o qualsiasi altra società della SEPA (l'Area unica dei pagamenti in euro) rifiuta di accettare l'IBAN abilitato per pagamenti in euro o addebiti diretti. Ciò può accadere quando si effettuano transazioni online o di persona e l'organizzazione o il venditore violano direttamente il diritto europeo a decorrere dal 1 febbraio 2016 (Articolo 9 del regolamento n. 260/2012). Se questo dovesse succedere, cosa puoi fare?

Innanzitutto, partiamo con alcune nozioni di base.


Che cos'è un IBAN?

L'IBAN, un sistema concordato a livello internazionale, rappresenta il numero di conto bancario internazionale ed è associato alla maggior parte dei conti correnti in tutto il mondo. Un IBAN è composto da un massimo di 34 lettere e numeri, include un prefisso internazionale, un numero di controllo a due cifre, un identificativo di filiale e un numero di conto.

Se risiedi nel Regno Unito, l'IBAN del tuo conto Monese EUR avrà il codice Paese GB. Se vivi fuori dal Regno Unito (ad eccezione della Francia), i tuoi IBAN inizieranno con BE. Per i titolari di conti in Francia, per il momento gli IBAN iniziano con GB, ma saremo presto in grado di aggiornarti su una soluzione migliore, quindi resta sintonizzato.


A cosa serve un IBAN?

L'IBAN viene utilizzato per aiutare a identificare i conti bancari a livello nazionale o internazionale. Per il conto Monese EUR, l'IBAN è utilizzato per inviare e ricevere pagamenti nazionali e internazionali in euro nei paesi SEPA. Sono inclusi tutti i paesi dell'UE oltre a Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, San Marino, Monaco, Andorra, Città del Vaticano e Regno Unito. In sostanza, è così che non c'è differenza tra pagamenti nazionali e internazionali.

Iscriviti ora

Il vantaggio è che puoi effettuare e ricevere pagamenti in euro senza dover aprire più conti. Ad esempio, se lavori all'estero o desideri pagare le bollette in un altro paese che fa parte dell'area SEPA, puoi ricevere il tuo stipendio e pagare le bollette con l'IBAN del tuo paese di origine.


Dove trovo il mio IBAN Monese?

Puoi trovare l'IBAN del tuo conto EUR nell'app Monese in "Dettagli conto". Questo IBAN funzionerà per qualsiasi trasferimento SEPA. Se devi ricevere denaro al di fuori dell'area SEPA, qui troverai anche i dettagli per il bonifico bancario internazionale. Il tempo di addebito del pagamento di solito è pari a circa 1-3 giorni lavorativi. Noi non addebitiamo commissioni, ma tieni presente che la banca mittente potrebbe addebitare una commissione per i trasferimenti.


Cosa posso fare se il mio IBAN viene rifiutato?

Tutte le organizzazioni, i datori di lavoro e i commercianti che operano nei paesi SEPA sono obbligati ad accettare IBAN da tutti i paesi membri. La discriminazione IBAN è vietata dalla legge, come menzionato sopra. Se il tuo IBAN viene rifiutato a causa della lunghezza, del codice paese o di qualsiasi altro motivo, prova a spiegare al venditore, all'azienda o al datore di lavoro che il rifiuto è illegale. È possibile che siano male informati o che i loro sistemi IT non siano stati adeguatamente aggiornati per accettare determinati IBAN. Se ciò non risolve il problema, prova a inviare un reclamo formale e scritto. Se continuano a rifiutare di conformarsi e il tuo IBAN non viene accettato, assicurati di provare a ottenere una prova documentata del rifiuto, che sia scritto, uno screenshot o qualsiasi altra interazione che hai avuto con loro.

Grazie a queste informazioni, puoi dare maggior supporto alla tua tesi quando la riporterai alle autorità locali. Assicurati di fornire loro quante più informazioni possibili, i dettagli dell'azienda e come possono contattarti. Ricorda: hai la legge dalla tua parte, quindi non aver paura di parlare se ritieni di essere trattato ingiustamente. Se hai altre domande sui tuoi pagamenti IBAN o SEPA, non esitare a metterti in contatto con il nostro team di Assistenza. Puoi anche visitare il nostro Centro assistenza per ulteriori dettagli su questo argomento.


Melissa Content Writer
Share this article