In viaggio

Come affrontare l'interruzione dei viaggi a causa di Covid-19

Migliaia di prenotazioni di voli e hotel sono state spostate — ecco cosa fare

di Melissa su 17 marzo 2020
Come affrontare l'interruzione dei viaggi a causa di Covid-19

È un momento stressante per i viaggiatori di tutto il mondo. Siccome sempre più Paesi stanno chiudendo i propri confini ai passeggeri che arrivano dalle aree ad alto rischio Coronavirus (Covid-19), moltissimi viaggi vengono dirottati o cancellati ogni giorno. Ci rendiamo conto di quanto sia complicat e confuso questo periodo. Ecco perché abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per aiutarti ad orientarti. Abbiamo anche chiesto ad alcuni dei membri del nostro team qui a Monese di condividere le loro recenti esperienze e i loro consigli.


A proposito dei voli

Le notizie sul Coronavirus cambiano rapidamente. Pertanto, è importante rimanere aggiornati e seguire le istruzioni e i consigli delle autorità sanitarie ufficiali, dei siti Web governativi, delle ambasciate o dei consolati quando si tratta di imporre restrizioni di viaggio. Ci sono anche molti servizi di news online che tengono aggiornati i lettori tramite blog in tempo reale.

Oltre a rimanere aggiornato con i notiziari, fai attenzione ai messaggi della tua compagnia aerea, agente di viaggio o agenzia viaggi. Dovrebbero tenerti informato su eventuali cancellazioni, rimborsi, buoni o possibilità di riprenotare il tuo viaggio. Tuttavia, è probabile che anche loro possano essere travolti dagli eventi in questo momento — quindi potrebbe essere una buona idea controllare i loro siti Web, dove di solito trovi gli aggiornamenti più recenti (ad esempio, easyJet , Vueling e Wizz Air ).


A proposito degli alberghi

Anche quando si tratta di prenotazioni degli hotel, è bene verificare con loro eventuali aggiornamenti relativi alla loro politica di cancellazione o rimborso a causa della pandemia in corso. Expedia, ad esempio, ha pubblicato informazioni su come sta gestendo le cancellazioni. Anche Airbnb ha pubblicato la sua risposta relativamente a ciò che stanno facendo per aiutare chi offre un alloggio e gli ospiti durante questo periodo.

E se hai un'assicurazione di viaggio, controlla se sei coperto per i soldi che non puoi ottenere dalla tua compagnia aerea o dall'hotel. Dipenderà dall'assicurazione che hai sottoscritto e se questa include elementi come annullamento, chiusura dello spazio aereo, interruzione del viaggio e così via.


La nostra esperienza

Mihnea dal Regno Unito: “Avevo intenzione di partire per il mio addio al celibato ad inizio Aprile. Sebbene i voli fossero garantiti dalla compagnia aerea, i confini del Paese di destinazione erano chiusi a chiunque volasse dal vecchio continente. Sebbene non potrò ottenere un rimborso per i voli, la compagnia aerea mi ha offrerto la possibilotà di riprenotare gratuitamente un nuovo viaggio (anche se dovrò compensare la differenza di prezzo, se ci fosse). Siamo riusciti a ottenere un rimborso completo su tutte le nostre prenotazioni alberghiere, per gentile concessione di Booking.com possibilità di cancellazione gratuita e gestione esemplare della situazione globale da parte di Airbnb”.

Anche se il tuo volo non è stato cancellato (ancora), potresti essere costretto a metterti in quarantena all'arrivo.

Melissa dal Portogallo: “Il mio suggerimento per i viaggiatori in questo momento è quello di tenere il passo con gli aggiornamenti, non solo del loro paese di residenza, ma anche del loro paese di destinazione. Anche se il tuo volo non è stato cancellato (ancora), potresti essere costretto a metterti in quarantena all'arrivo. E se devi stare in quarantena per la maggior parte del tuo viaggio, potrebbe non valerne la pena”.

Aspetta l'annullamento da parte dell'agenzia di viaggio o della compagnia aerea. Questo probabilmente ti garantirebbe un rimborso.

Tuuli dall'Estonia: “Avrei dovuto viaggiare alla fine di marzo, ma a causa della diffusione della pandemia, non sarà possibile. Il mio consiglio per chiunque abbia effettuato prenotazioni dirette è di attendere una cancellazione da parte della compagnia di viaggio o della compagnia aerea. Questo probabilmente ti garantirebbe un rimborso.

Vale comunque la pena contattare l'hotel per capire cosa possono fare per te.

Karina dal Portogallo: “Anche se la prenotazione dell'hotel non include la cancellazione gratuita, vale comunque la pena contattarli per vedere cosa possono fare per te, date le circostanze. Al mio ragazzo, ad esempio, è stato offerto un rimborso pari al 50% anche se non aveva diritto a nessun rimborso”.

Non credo che sarò rimborsato per aver cambiato idea.

Michael dalla Germania: “Ho deciso di posticipare il mio viaggio a Londra, perché le cose si stanno evolvendo così rapidamente che potrei finire rinchiuso da casa. Mi sono messo in contatto con il sito di prenotazione per un rimborso o una riprogrammazione, ma poiché non si trattava di una prenotazione flessibile, non credo che sarò rimborsato per aver cambiato idea".

Tomas dal Regno Unito: “Ho dovuto cambiare due voli a causa dell'esplosione della pandemia. In entrambi i casi ho potuto sostituirli con voli in un'altra data, gratuitamente. Tuttavia, non mi avrebbero concesso un rimborso nel caso in cui avessi voluto annullarli”.


Ricorda che se anche solo lievi sintomi, per la tua sicurezza e quella di chi ti circonda, è bene rinviare i tuoi piani di viaggio. Stai a casa, riposati e se hai sintomi di Covid-19, non andare in ospedale o in farmacia. Al contrario, stai in isolamento e mettiti in contatto con i servizi sanitari locali via telefono e segui le loro indicazioni.

Vogliamo cogliere l'occasione per ricordarti di mantenere la calma e cercare di non andare in panico. Continua a prenderti cura di te stesso e ad adottare tutte le misure precauzionali in atto delineate dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e dal tuo governo locale. E ricorda: noi siamo sempre qui per supportarti.


Melissa Content Writer
Share this article