Sicurezza

Come evitare le truffe sul Coronavirus

I truffatori stanno approfittando dell'epidemia di Coronavirus — non ci cascare

di Melissa su 24 marzo 2020
Come evitare le truffe sul Coronavirus

Quello attuale è un periodo particolarmente sensibile e delicato a causa dell'epidemia di Coronavirus (Covid-19), e i criminali informatici stanno sfruttando a loro vantaggio il fatto che le persone sono sconvolte da ciò che sta accadendo. Ci sono già molte notizie relative ai sistemi che i criminali informatici hanno elaborato per derubare le persone dei loro soldi, dati e informazioni personali durante la crisi. Ad esempio, potresti ricevere telefonate da "funzionari dell'ospedale" o persino "amici" che chiedono trasferimenti di denaro, sostenendo che hanno un disperato bisogno di denaro in questa situazione di emergenza. Tuttavia, è importante essere scettici nei confronti di queste richieste, perché spesso sono truffatori che cercano di approfittarne. Questo è solo un esempio. Nuove tattiche vengono inventate ogni giorno, rendendo difficile per la maggior parte di noi rimanere aggiornati. Ecco perché abbiamo riportato qui di seguito alcune delle cose da tenere a mente per aiutarti a evitare di cadere vittima di frodi durante questo periodo già impegnativo.


Non aprire collegamenti o allegati sospetti

Esistono moltissime e-mail e messaggi SMS fasulli di phishing che offrono aiuto inviati dai governi locali durante la crisi, prodotti di consumo gratuiti, pasti scolastici gratuiti, mappe per tracciare la diffusione del virus o persino cure per il Coronavirus (ricorda che al momento non esiste un vaccino o un trattamento approvato per Covid-19). Questi messaggi possono sembrare provenire da autorità ufficiali come organizzazioni sanitarie nazionali o globali. Ma non importa quanto reale possa sembrare un'e-mail o un messaggio, non dimenticare mai che e-mail e numeri di telefono possono essere falsificati. Pertanto, è meglio non aprire collegamenti o allegati poiché possono contenere malware. Invece, visita i siti Web ufficiali o le pagine dei social media del tuo governo e autorità locali per avere informazioni ufficiali e per tenerti aggiornato. Ad esempio, l'OMS ha lanciato un servizio WhatsApp gratuito per offrire informazioni e consigli verificati.


Fai molta attenzione quando acquisti online

Gli artisti della truffa sfruttano le persone in tempi disperati. Se stai cercando online oggetti che stanno rapidamente scomparendo dagli scaffali dei supermercati (come carta igienica, disinfettante per le mani, salviette detergenti, sapone, cibo, ecc.), presta attenzione a chi e da dove stai acquistando. Ci sono molti negozi falsi, siti Web e pagine di social media che spuntano online sostenendo di vendere questi articoli così richiesti. Assicurati di fare acquisti solo da rivenditori affidabili e conosciuti e di utilizzare i loro siti Web di pagamento sicuri o di verificare con PayPal, Apple Pay o Google Pay (evita gli acquisti tramite bonifico bancario). È una buona idea anche dare un'occhiata alle recensioni e alle testimonianze dei clienti prima di fare acquisti, ed evitare qualsiasi cosa sia troppo costosa.


Fai attenzione alle raccolte fondi fraudolente

I truffatori trarranno inoltre vantaggio dallo spirito caritatevole e dalla buona volontà delle persone in periodi come questi. Ti invieranno spam con e-mail false, messaggi di testo, telefonate e persino pagine di crowdfunding (che sono particolarmente popolari sui siti di social media) chiedendo il tuo contributo per aiutare durante l'epidemia. Potrebbero anche dire che stanno lavorando o stanno raccogliendo per conto del governo o di un'organizzazione sanitaria rispettabile. Ma assicurati di controllare bene a chi e cosa stai donando. Non inserire i dettagli della carta di credito o le tue informazioni personali su qualsiasi sito Web di cui non sei sicuro. Se desideri fare donazioni durante questi periodi difficili, fai donazioni a fondi ufficiali come Covid-19 Solidarity Response Fund dell'Organizzazione mondiale della sanità o le organizzazioni non profit locali che conosci e di cui ti fidi.


Tieni in considerazione la fonte

Se stai cercando informazioni online relative a Covid-19, fai attenzione ai siti Web che stai visitando. Sono stati creati molti domini malevoli che contengono malware e virus per infettare e rubare informazioni dai tuoi computer. Controlla tutti i link e fai caso ad eventuali errori di battitura o strani errori di ortografia in quanto possono essere tutti indicatori di un sito falso. Ancora una volta, assicurati di visitare solo i siti Web delle autorità e dei governi quando cerchi le ultime notizie e gli sviluppi su Coronavirus.


Se cadi vittima di una truffa, ricorda di fare del tuo meglio per mantenere la calma. Se ritieni che la tua carta Monese o il tuo conto siano stati compromessi, blocca la tua carta il prima possibile. Ciò contribuirà ad evitare qualsiasi ulteriore utilizzo fraudolento della tua carta o delle tue informazioni. Quindi chiama il nostro team di assistenza clienti per segnalare la tua situazione. Ti faremo sapere come possiamo aiutarti. Ti consiglieremo i passi migliori da seguire in base al tuo problema. Dovresti anche segnalarlo alle autorità ufficiali — in genere ogni Paese ha una propria agenzia per segnalare crimini informatici o frodi.

Ricorda: sii vigile, scettico e resta al sicuro!


Melissa Content Writer
Share this article